Laurea in Lettere

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2009/2010
Ordinamento D.M. 270
Codice 0958
Classe di corso L-10 - LETTERE
Anni Attivi I e II anno
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso a libero accesso con verifica delle conoscenze
Curricula

Curricula: 1.Classico; 2.Moderno; 3.Culture letterarie europee

Sede didattica Bologna
Tipologia di corso Solo alcuni curricula rilasciano titolo multiplo
Atenei Convenzionati UNIVERSITÉ DE HAUTE-ALSACE
Coordinatore del corso Marco Antonio Bazzocchi
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo


Il Corso di laurea in Lettere offre allo studente una solida formazione di base articolata principalmente nelle materie letterarie, linguistiche, storiche, artistiche. Il Corso è strutturato in moda da poter prevedere più curricula, a loro volta indirizzabili dallo studente in ambiti di studio più specifici: curriculum classico (ambito filologico-letterario, ambito storico, ambito archeologico), curriculum moderno (ambito filologico-linguistico, ambito letterario, ambito storico, ambito artistico), curriculum culture letterarie europee. In particolare per quest'ultimo curriculum può essere previsto uno specifico percorso foramtivo che dà accesso a un titolo francese equivalente. Agli studi di base lo studente può così aggiungere le scelte che gli permettono fin dal primo ciclo di elaborare un profilo maggiormente definito sia dal punto di vista professionale che dal punto di vista della scelta di un’eventuale Laurea magistrale.
Gli studi vengono condotti attraverso l’acquisizione di competenze metodologiche che consentono di leggere e interpretare documenti di tipologia varia (scritti e visivi) in archi cronologici molto ampi, dal mondo antico all’età contemporanea. Alla capacità di tradurre un testo latino e greco si affianca così quella di leggere un reperto archeologico, di interpretare criticamente un’opera visiva, un testo letterario (anche in lingua straniera), una fonte storica. Se il curriculum classico porta ad approfondire aree antiche, sia sul versante letterario che su quello storico e archeologico, il curriculum moderno privilegia ambiti di studio dal medioevo all’età contemporanea, mentre il curriculum europeo offre una preparazione linguistica e letteraria che comprende le principali aree della cultura europea.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
Il laureato ha solide conoscenze di base negli ambiti storici, letterari e linguistici, con particolare riferimento alla letteratura italiana e latina.

Le suddette conoscenze e capacità di comprensione sono conseguite dallo studente sia con la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, seminari e/o tirocini, sia attraverso le ore di studio individuale, come previsto dalle attività formative attivate.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove d’esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, test, esposizioni orali).

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Il laureato:
- è in grado di raccogliere, classificare e sintetizzare dati ed informazioni di tipo storico, letterario, artistico e bibliografico da fonti eterogenee;
- è in grado di trasporre dal Latino testi anche complessi, di qualsiasi ambito (retorico, poetico, filosofico, storico, scientifico, drammatico);
- acquisisce capacità di analizzare testi e documenti in modo originale e approfondito, grazie all’esercizio della traduzione, rilevante dal punto di vista qualitativo come quantitativo.

Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione sopraelencate avviene tramite la riflessione critica su testi proposti per lo studio individuale sollecitata dalle attività in aula.
La verifica del raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione avviene principalmente attraverso prove d’esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, test, esposizioni orali).

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Il laureato conosce, sa valutare e utilizzare i metodi per l’analisi linguistica, filologica, letteraria, retorica, metrica, storica, dei documenti scritti, in modo particolarmente approfondito nei confronti del contesto antico o moderno/contemporaneo, anche in prospettiva diacronica.
L’autonomia di giudizio nello studente viene sviluppata e verificata in particolare tramite esercitazioni, seminari organizzati, esperienza di tirocinio, preparazione di elaborati, nonché durante l’attività assegnata in preparazione alla prova finale.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
Il laureato:
- è in grado di elaborare in forma orale e scritta informazioni e di adattarle alla modalità migliore per la loro diffusione, in rapporto al pubblico al quale sono dirette;
- possiede la capacità di comunicare efficacemente in forma orale e scritta, sia in italiano che in almeno in una lingua europea (livello B1) e di interloquire con precisione e appropriatezza in ambiti di diffusione specialistica e non specialistica dei settori culturali in cui opera.
Le abilità comunicative scritte ed orali sono particolarmente sviluppate in occasione di seminari, laboratori, esercitazioni, e sono comunque verificate in occasione di ciascuna prova.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
Il laureato:
- è grado di aggiornare le proprie conoscenze e di ampliare la propria formazione individuando ed utilizzando idonei in strumenti, anche informatici e telematici;
- sa utilizzare i comuni programmi di office automation.

La capacità di apprendere viene conseguita dallo studente e verificata nel percorso di studi nel suo complesso, soprattutto nelle attività di studio individuale previsto per il superamento di ciascun esame, nella preparazione di progetti individuali e/o di gruppo e nell’attività svolta in vista della prova finale.

Insegnamenti

Gli insegnamenti sono articolati a seconda del curriculum scelto

Curricula dettagliati

  • Il Curriculum Classico prevede tre ambiti:
    • Filologico letterario
    • Storico
    • Archeologico

  • Il Curriculum Moderno prevede quattro ambiti:
    • Filologico linguistico
    • Letterario
    • Storico
    • Storico Artistico

  • Il Curriculum Culture letterarie europee permette di acquisire crediti utili per l'ottenimento del doppio diploma: titolo italiano e Licence en Lettres Modernes (tre anni) dell'Université de Haute Alsace.

Attività tirocinio

Lo studente iscritto al curriculum Classico o al curriculum Moderno, inserendo nel piano di studio del III anno l'attività formativa di Tirocinio (6 cfu), potrà fare un'esperienza professionale della durata di 150 ore presso Enti, Istituzioni e Aziende convenzionati con l'Ateneo.

Informazioni sui tirocini

Prova finale


Per il conseguimento della Laurea lo studente deve superare una prova finale diretta alla verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi del corso di studio. La prova finale consiste nella discussione di un breve elaborato, le cui caratteristiche sono definite nel regolamento del corso di studio.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di secondo ciclo (laurea specialistica/magistrale) e master universitario di primo livello.

Sbocchi occupazionali


Il laureato può svolgere i seguenti ruoli e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati:

Operatore culturale
Funzioni:
- opera in attività correnti e progetti nei settori dei beni culturali;
- organizza eventi a carattere culturale, individuando i contenuti, e ne programma e gestisce lo svolgimento, si occupa della promozione e della comunicazione
- promuove le lingue e la cultura classiche e moderne;
- realizza prodotti multimediali ed elaborazioni computazionali relativi al linguaggio, al recupero ed alla conservazione in formato elettronico di patrimoni informativi umanistici
Sbocchi occupazionali:
- Enti pubblici e privati nei settori dedicati alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico, culturale e artistico
- Istituti culturali in Italia e all’estero
- Fondazioni
- Musei, archivi e biblioteche

Redattore
Funzioni:
- Redige testi e documenti destinati alla pubblicazione;
- realizza attività di editing, revisionando gli scritti altrui, per uniformarne il linguaggio e lo stile e per verificarne la coerenza dei contenuti;
- collabora alla organizzazione formale del libro o dell’articolo.
Sbocchi occupazionali:
- Redazioni giornalistiche
- Uffici stampa
- Case editrici

Parere delle parti sociali


Il giorno 13/10/2007, presso il Presidente di C.d.L. prof. Angela Donati, il Gruppo di lavoro nominato dalla Facoltà si è riunito per prendere in esame la sintesi dei risultati emersi dalle seguenti attività di consultazione delle parti interessate (Biblioteca dell’Archiginnasio –BO; Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna; Bononia University Press; Biblioteca A. Saffi – FC; Servizio Pinacoteca Musei – FC; Fondazione Cassa dei Risparmi- FC):
1)Risposte a questionari rivolti a aziende che ospitano tirocini
Attraverso i questionari è stato proposto dalle parti consultate un confronto sulla denominazione del corso, gli sbocchi occupazionali,i fabbisogni formativi e gli obiettivi formativi previsti in un primo schema di progettazione ,oltre a una breve illustrazione del quadro generale delle attività formative con riferimento ai settori scientifico disciplinari e alle modalità della prova finale.
Le principali osservazioni emerse dalle risposte ai questionari sono state le seguenti:
-si raccomanda che vengano mantenute a buon livello le conoscenze di base delle discipline umanistiche specifiche dei singoli curricula; che il laureato acquisisca adeguate forme di comunicazione scritta e orale nelle specificità dei singola curricula e che il laureato sia messo in grado di collaborare in gruppi di lavoro eterogenei.
Tenendo conto delle indicazioni ricevute, il Consiglio di C.d.S. concorda che il progetto di corso è coerente con le esigenze del sistema socio-economico.

Ulteriori informazioni

Il Curriculum Culture letterarie europee permette di acquisire crediti utili per l'ottenimento del doppio diploma: titolo italiano e Licence en Lettres Modernes (tre anni) dell'Université de Haute Alsace.
Per accedere al doppio diploma lo studente, nelle Attività formative a scelta tra quelle attivate nelle Lauree dell'Ateneo, deve scegliere 6 CFU di una Letteratura europea differente da Letteratura francese, Letterature francofone e Letteratura inglese e 6 CFU di Filologia Germanica. Lo studente deve inoltre redigere l'elaborato di prova finale in lingua francese.

Contatti e recapiti utili

Presidente del Corso di laurea
prof. Marco Antonio Bazzocchi
Dipartimento di Italianistica, via Zamboni, 32 - Bologna
e-mail: marco.bazzocchi@unibo.it

Tutor del Corso di laurea
Dott.ssa Annarita Zazzaroni
e-mail: annarita.zazzaroni@unibo.it

Il sito del Corso di Laurea è curato dal Dott. Filippo Milani (filippo.milani2@unibo.it)