Laurea Magistrale in Scienze filosofiche

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2013/2014
Ordinamento D.M. 270
Codice 0975
Classe di corso LM-78 - SCIENZE FILOSOFICHE
Anni Attivi II
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso a libero accesso con verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Riccardo Caporali
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo


La laurea magistrale in Scienze Filosofiche intende assicurare una conoscenza avanzata delle principali metodologie di analisi storico-critica dei testi filosofici, con riferimento ai concetti fondamentali, alle forme dell’argomentazione, ai linguaggi particolari, nonché alle teorie e ai modelli interpretativi in uso nei diversi ambiti, generali e settoriali, della filosofia.
A tal fine il corso prevede una scelta guidata tra insegnamenti appartenenti ai raggruppamenti disciplinari indicati nella tabella ministeriale tra quelli ‘caratterizzanti’, nella fattispecie Filosofia Teoretica, Filosofia del Linguaggio, Logica e Filosofia della scienza, Filosofia Morale, Estetica, Storia della Filosofia, Storia della Scienza e discipline scientifiche. Il secondo anno del corso magistrale prevede in particolare insegnamenti integrati, il tirocinio (importante perché offre allo studente un’occasione per entrare in contatto con il mondo del lavoro) e un laboratorio filosofico, interdisciplinare e interattivo, connesso con la preparazione della prova finale.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
Il laureato magistrale possiede una conoscenza avanzata delle principali metodologie di analisi storico-critica e argomentativa dei concetti fondamentali, delle forme di sapere e dei relativi linguaggi, nonché delle teorie e modelli interpretativi, attinenti alle scienze filosofiche.
Le suddette conoscenze e capacità di comprensione sono conseguite dallo studente sia con la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, seminari, sia attraverso le ore di studio individuale, come previsto dalle attività formative attivate.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove d’esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, test, esposizioni orali).

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Il laureato magistrale:
- sa analizzare e risolvere problemi (problem setting e solving), nonché coordinare informazioni complesse in modo coerente, originale e, se necessario, creativo, anche in campi non strettamente pertinenti alle scienze filosofiche;
- è in grado di predisporre bibliografie e ricerche specialistiche;
- ha capacità organizzative originali sia nel lavoro personale sia in quello di gruppo (stesura di testi, editing, mostre);
- ha padronanza delle tecnologie informatiche e telematiche necessarie ai ruoli che è chiamato a svolgere, ossia utili per analizzare, organizzare e migliorare sistemi di sapere e ambienti di lavoro.
Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione sopraelencate avviene tramite la riflessione critica su testi proposti per lo studio individuale sollecitata dalle attività in aula.
La verifica del raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione avviene principalmente attraverso prove d’esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, test, esposizioni orali.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Il laureato magistrale:
- sa affrontare problemi e situazioni in modo critico e costruttivo;
- è in grado di applicare operativamente quanto appreso in attività culturali, testuali, comunicative, editoriali, nonché nella gestione delle risorse umane;
- è in grado di adattarsi a nuove situazioni.

L’autonomia di giudizio nello studente viene sviluppata e verificata in particolare tramite esercitazioni, seminari organizzati, esperienza di tirocinio, preparazione di elaborati, nonché durante l’attività assegnata in preparazione alla prova finale.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
Il laureato magistrale:
- sa argomentare in forma orale e scritta in modo efficace, utilizzando registri diversi a seconda del contesto e dell’interlocutore e sa esprimersi in modo appropriato e chiaro in italiano e in una lingua straniera (preferibilmente in inglese);
- sa comunicare il proprio sapere;
- ha capacità di “ascolto attivo”, di negoziare e lavorare in gruppi anche interdisciplinari, ed ha disponibilità a prendere in considerazione punti di vista molteplici;
- ha capacità nelle relazioni interpersonali.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono particolarmente sviluppate in occasione di seminari, laboratori, esercitazioni, e sono comunque verificate in occasione di ciascuna prova.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
Il laureato magistrale:
- sa aggiornare le proprie conoscenze con lo studio di testi e documenti specialistici e accademici;
- è in grado di analizzare criticamente fonti diverse.

La capacità di apprendere viene conseguita dallo studente e verificata nel percorso di studi nel suo complesso, soprattutto nelle attività di studio individuale previsto per il superamento di ciascun esame, nella preparazione di progetti individuali e/o di gruppo e all’attività svolta in vista della prova finale.

Insegnamenti

Consulta gli insegnamenti all'interno del piano didattico Piano didattico: tutti gli insegnamenti del corso

Attività tirocinio

Il Tirocinio (6 cfu) previsto dal Piano didattico del Corso di laurea magistrale permette allo studente di fare un'esperienza professionale della durata di 150 ore presso Enti, Istituzioni e Aziende convenzionati con l'Ateneo.

Il corso di studio, su richiesta dello studente, può consentire, con le procedure stabilite dal Regolamento generale d'Ateneo per lo svolgimento dei tirocini o dai programmi internazionali di mobilità di tirocinio, e in conformità alle norme comunitarie, lo svolgimento di un tirocinio finalizzato allo svolgimento della tesi di laurea, o comunque collegato a un progetto formativo mirato ad affinare il suo processo di apprendimento e formazione.

Tali esperienze formative, che non dovranno superare la durata di 6 mesi, dovranno concludersi entro la data del conseguimento del titolo di studio, potranno essere svolte prevedendo l'attribuzione di crediti formati:

  • nell'ambito di quelli attribuiti alla prova finale,
  • per attività a scelta dello studente configurabili anche come tirocinio;
  • per attività aggiuntive i cui crediti risultino oltre il numero previsto per conseguimento del titolo di studio.

Informazioni sui tirocini

Mobilità internazionale

I programmi di mobilità destinati agli studenti promossi dall'Ateneo di Bologna in collaborazione con Atenei dell'Unione Europea e di alcuni paesi non compresi nella Unione Europea offrono l'opportunità di svolgere un periodo di studio o di tirocinio all'estero .
Consulta le informazioni sulle opportunità all'estero

L'Università di Bologna concede ai propri studenti borse di studio per effettuare un periodo di studio all'estero e preparare la tesi di laurea, o per approfondimenti successivi finalizzati alla pubblicazione di un articolo riguardante l'argomento della tesi.

Prova finale


Discussione di un elaborato di tesi originale.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.

Sbocchi occupazionali


Il laureato magistrale può svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati:


Dirigente/ Funzionario/ Consulente presso istituzioni culturali
Funzioni:
- organizza e gestisce attività correnti e progetti speciali presso archivi, biblioteche, musei, gallerie, coordinando gruppi di lavoro interdisciplinari;
- coordina e programma attività, progetti e corsi di formazione finalizzati alla divulgazione culturale e scientifica;
- svolge attività di docenza nell’ambito delle scienze filosofiche anche per un pubblico non specialista;
- svolge attività di informazione e interpretazione riferita a problemi di attualità filosofici e scientifici.
Sbocchi occupazionali:
- biblioteche,
- musei,
- parchi e science center,
- gallerie.

Direttore/ Redattore editoriale
Funzioni:
- redige testi e documenti;
- realizza attività di editing, revisionando gli scritti altrui, per uniformarne il linguaggio e lo stile e per verificarne la coerenza dei contenuti;
- cura l’organizzazione formale del libro (struttura, suddivisione capitoli, titoli, indice, ecc.) o dell’articolo, definendo la grafica e specificando le indicazioni utili all’impaginazione;
- redige testi e documenti.
Sbocchi occupazionali:
- case editrici,
- sedi di giornali e stampa periodica in genere,
- aziende specializzate in editoria elettronica,
- uffici stampa e di relazioni con il pubblico.


Assistente del direttore del personale o addetto alla selezione e alla gestione del personale
Funzioni:
- esperto in gestione delle risorse umane per medie e grandi aziende.
- gestione dei rapporti tra l’azienda ed enti esterni o associazioni interne.
Sbocchi occupazionali:
-aziende di medie dimensioni come assistente del direttore del personale; grandi imprese come addetto alla selezione e gestione del personale, nonché dei rapporti tra l’azienda ed enti esterni o associazioni interne.

I laureati possono prevedere come occupazione l’insegnamento nella scuola, una volta completato il processo abilitazione all’insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.

Parere delle parti sociali


La prof. R. Simili, presidente del C.d.S., ha avviato dal mese di settembre 2007, mediante la somministrazione di questionari, la consultazioni con le parti sociali (COOP – Italia).
I principali elementi emersi da tutte le consultazioni fatte per questo corso di laurea si possono sintetizzare come segue:
- vengono particolarmente apprezzate le capacità di analisi e di sintesi, l’abilità di comunicazione scritta e orale nella madrelingua , l’abilità di base nell’uso del computer, la capacità di imparare e di adattarsi a nuove situazioni, la capacità di risolvere problemi e di prendere decisioni, di lavorare in gruppi (anche interdisciplinari), la capacità di concepire e gestire progetti, anche in modo originale e autonomo, utilizzando fonti diverse;
- i laureati risultano possedere una preparazione complessivamente adeguata rispetto ai ruoli in cui sono inseriti;
- sarebbe auspicabile potenziare ulteriormente le capacità di lavorare in gruppo (possibilmente interdisciplinare), di relazione interpersonale, di concepire e gestire progetti, di inquadrare eventi e progetti nel tempo.
Agli enti consultati è stata restituita in data 20 ottobre una sintesi degli esiti della consultazione stessa e una tabella con il progetto definitivo di corso con le indicazioni di figure e ruoli professionali, funzioni ed obiettivi formativi e ulteriori indicazioni sui "percorsi didattico-formativi" i settori scientifico disciplinari e la prova finale per eventuali ulteriori osservazioni.

Contatti e recapiti utili

Prof.ssa Giovanna Corsi
e-mail: giovanna.corsi@unibo.it
Rivolgersi alla Prof.ssa Giovanna Corsi anche per informazioni relative a
- requisiti di accesso alla Laurea magistrale
- tesi di laurea
- riconoscimento crediti

Tutor del Corso : dott.ssa Maria Luisa Suparani
e-mail: marialuisa.suprani@studio.unibo.it
orario di ricevimento: mercoledì dalle 14 alle 15 presso il Dipartimento di Filosofia - studio 5, via Zamboni 38 a partire dal 30 nov 2011 oppure per appuntamento via mail.