Laurea Magistrale in Fashion culture and management

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2016/2017
Ordinamento D.M. 270
Codice 9022
Classe di corso LM-65 - SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
Anni Attivi I
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso a libero accesso con verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
Sede didattica Rimini
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Roy Menarini
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

Il Corso di laurea magistrale, interamente erogato in lingua inglese, considera la moda come sistema complesso di discorsi, immagini e oggetti, dove si intrecciano le fasi dell'ideazione, della progettazione, della realizzazione e del consumo. L'approccio proposto mette in relazione teorie e metodologie di discipline quali il design industriale, l'economia, l'arte contemporanea, la fotografia, il cinema e la sociologia, promuovendone la convergenza nell'analisi e studio dell'"oggetto-moda". In un quadro didattico interdisciplinare che crea sinergie tra processi ideativi, produttivi e strategie della comunicazione, il corso di laurea fornisce strumenti analitici e operativi per elaborare istanze culturali e strategie creative. In tale fisionomia formativa appare di grande rilevanza la presenza di insegnamenti a carattere economico, che vengono a costituire una piattaforma comune improntata al management delle aziende di moda; in particolare, gli insegnamenti di stampo manageriale consentono allo studente di conseguire gli strumenti concettuali adeguati per cominciare ad analizzare la struttura di un'azienda e operare attivamente nei mercati, ottimizzando la creazione di valenze per il mercato e per l'azienda stessa e applicando alla specificità del fashion system le dinamiche operative del management. In egual misura, "culture and management" rappresentano fin dal primo anno una convergenza di apporti volti a potenziare gli aspetti che ineriscono al marketing e alle strategie di posizionamento del prodotto-moda, in un'endiadi ben equilibrata di fattori puramente estetico/creativi del tutto calibrati, come ampiamente richiesto dalle aziende di settore, sui meccanismi del mercato.
Assumendo un profilo internazionale il Corso intende corrispondere alla dimensione che ha assunto nel mondo la cultura creativa e produttiva sottesa al "made in Italy", dando una risposta alle frequenti richieste di collaborazione nella formazione che sono provenute in questi anni da università estere. Inoltre, il profilo internazionale appare vitale per poter garantire un'efficace operatività ai laureati in un mercato che non è certo confinabile all'interno del nostro Paese. Peraltro, le peculiarità del Corso progettato lo rendono un "unicum" nell'offerta formativa internazionale relativa al settore della moda, solitamente circoscritta esclusivamente o al profilo progettuale o al profilo meramente aziendale.
Il Corso di laurea magistrale si propone di creare competenze di tipo progettuale, relazionale, manageriale e organizzativo da applicare nei settori dell'industria creativa e produttiva della moda. In questi ambiti professionali, per lo svolgimento di alcune funzioni in maggiore autonomia e con maggiori livelli di responsabilità, possono essere richieste ulteriori competenze acquisibili attraverso tirocini e/o corsi professionalizzanti post-laurea. I laureati magistrali sono in grado di intraprendere questi percorsi anche grazie alle conoscenze culturali, le capacità critico-metodologiche, e le capacità di approfondimento e di apprendimento sviluppate.
Le competenze descritte sono veicolate attraverso specifiche attività formative, quali lezioni frontali, tutoraggi, laboratori multimediali e sartoriali, lezioni con esperti, workshop, progetti di ricerca di carattere territoriale e nazionale, visite guidate e stage aziendali.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il laureato magistrale:
- conosce la storia della moda, le sue dinamiche creative e le metodologie per la sua analisi culturale;
-sa utilizzare il linguaggio tecnico della moda in inglese
-conosce i processi produttivi nonché le pratiche espositive e della comunicazione visuale;
- conosce le principali dinamiche gestionali del sistema moda, anche in ambito internazionale;
- Conosce gli aspetti manageriali e organizzativi del sistema moda, anche in un’ottica internazionale.
- Conosce le dinamiche di creazione e posizionamento del prodotto, nonché il funzionamento di piattaforme e-commerce.

Le suddette conoscenze e capacità di comprensione sono conseguite dallo studente sia con la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, seminari, workshop, sia attraverso le ore di studio individuale, sia attraverso la partecipazione a lezioni speciali con esperti del settore.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove d'esame orali e/o scritte, test, esposizione e stesura di elaborati progettuali


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il laureato magistrale:
- sa analizzare il design della moda e comprende la corretta collocazione cronologica degli stili.
- Sa riconoscere l’impatto del prodotto rispetto alle tendenze del mercato.
- Sa elaborare il profilo comunicazionale di un’azienda, anche in vista dell’utilizzo dei social network.
-Sa redigere testi specialistici di moda e design e sa elaborare progetti nei campi della ricerca e della comunicazione della moda.
- Sa riconoscere le tendenze della moda e dei fenomeni estetici,
- Sa analizzare la comunicazione pubblicitaria e di immagine nonché le dinamiche espressive dei social network.

Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione sopraelencate avviene tramite la riflessione critica su casi esemplari analizzati e su testi proposti per lo studio individuale sollecitata dalle attività in aula e da esercitazioni, laboratori, seminari e workshop.
La verifica del raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza e comprensione avviene principalmente attraverso prove d’esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, test, esposizioni orali) tese a valutare elaborati riflessivi e progettuali.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale:
- sa interpretare i percorsi ibridi e non lineari della moda ed è in grado di osservarne le dinamiche con consapevolezza critica e approccio multidisciplinare ai fenomeni;
- è in grado di identificare stili emergenti, di interpretare le esigenze dell'industria della moda e di elaborare nuove tendenze espressive partendo da immagini, narrazioni, stili e fenomeni di costume
- è in grado di operare da interfaccia intelligente tra l'ambito creativo e quello manageriale all'imprese di moda.

L'autonomia di giudizio nello studente viene sviluppata e verificata in particolare tramite esercitazioni, seminari organizzati, eventuali esperienze di tirocinio, preparazione di elaborati, nonché e soprattutto durante l'attività assegnata in preparazione alla prova finale


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:
- ha conoscenza avanzata della lingua inglese e del gergo tecnico relativo alla produzione/comunicazione/distribuzione di moda;
- ha competenze avanzate nel settore della comunicazione nella moda;
- è in grado di presentare efficacemente le proprie istanze progettuali in forma
testuale e visiva, anche grazie alla conoscenza di metodologie di progettazione grafica e multimediale;
- sa integrarsi in organizzazioni complesse e sa relazionarsi con interlocutori specialisti e non specialisti in forma orale e scritta.

Le abilità comunicative visuali, scritte e orali, sono particolarmente sviluppate in occasione di seminari, laboratori, esercitazioni, e sono comunque verificate in occasione di ciascuna prova


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale
- grazie all'esperienza maturata durante workshop e stage è in grado di capire le dinamiche organizzative di un'azienda ;
- è in grado di aggiornare le proprie competenze di tipo specialistico;
- è in grado di acquisire ulteriori conoscenze al fine di condurre ricerche utili al riconoscimento della creatività e alla sua elaborazione in istanze che informeranno il processo produttivo;
- è in grado di acquisire elementi per individuare le principali dinamiche gestionali del sistema moda, anche in ambito internazionale.

La capacità di apprendere viene conseguita dallo studente e verificata nel percorso di studi nel suo complesso, soprattutto nelle attività di studio collettivo e individuale previsto per il superamento di ciascun esame, alla preparazione di progetti individuali e/o di gruppo e all'attività svolta in preparazione della prova finale

Insegnamenti

Gli insegnamenti sono articolati a seconda del curriculum scelto

Curricula dettagliati

Curricula: 1. Fashion Culture, 2. Fashion Management, 3. Fashion Trends

Prova finale


La prova finale per il conseguimento della laurea magistrale consiste nella redazione e nella discussione pubblica di una tesi scritta elaborata in modo originale dallo studente su un argomento coerente con gli obiettivi del corso di studio, sotto la guida di un relatore.

La dissertazione deve dimostrare la padronanza degli argomenti, capacità critica, l'attitudine a operare in modo autonomo e una capacità di comunicazione di buon livello.

La prova finale può essere collegata a un progetto o ad un'attività di tirocinio.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto/Consulente in cultura, ideazione e comunicazione della moda

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Direzione artistica e organizzazione di prodotti ed eventi del settore moda.

La figura professionale può svolgere, con livelli di autonomia rapportati all' esperienza e al livello
di specializzazione, le seguenti funzioni:
- nell' ambito della comunicazione di istituzioni e aziende del settore moda, segue la direzione creativa e il coordinamento di progetti di comunicazione e interagisce con i responsabili della progettazione dell' immagine coordinata
- interagisce, anche con funzioni di coordinamento, con il team responsabile delle pubbliche relazioni di aziende del settore per ideare e organizzare eventi per la stampa
- coordina sotto il punto di vista creativo e di definizione dei contenuti: report, presentazioni testuali e visive, pubblicazioni specializzate, visual book aziendali e merchandising book e redige materiale informativo-pubblicistico aziendale anche per i canali web
- si occupa dei contenuti di servizi redazionali e rubriche in periodici del settore (anche web) e monitora l' andamento delle pubblicazioni con rilevazioni sul campo
- partecipa anche con funzioni di coordinamento al team di progetto ed esecutivo di eventi culturali, attività espositive, mostre, sfilate.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
- capacità nel localizzare le tendenze della moda attraverso la convergenza con altri ambiti disciplinari
- capacità di scrittura e conoscenza di tecniche redazionali e di comunicazione anche con l' utilizzo di programmi e strumenti per la comunicazione multimediale
- familiarità con tecniche di ricerca su archivi, database di immagini, internet e archivi di moda
- capacità di applicare metodologie di indagine di settore
- capacità di tradurre a livello progettuale e operativo idee originali e creative
- capacità organizzative e di gestione dei tempi
- iniziativa personale e auto-imprenditorialità
- capacità di lavorare in team composti da diverse professionalità.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- istituzioni ed aziende pubbliche e private che svolgono attività culturali di promozione, tutela e valorizzazione della moda
- aziende di servizi fieristici e gestione eventi.
- agenzie di comunicazione, uffici stampa, redazioni editoriali e studi professionali di progettazione d’immagine e display del prodotto
- società di consulenza, osservatori, archivi, biblioteche, musei, gallerie e fondazioni.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto/Consulente in gestione delle imprese di moda

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Esperto di marketing ed e-commerce nel settore della moda.
La figura professionale può svolgere, con livelli di autonomia rapportati all' esperienza e
al livello di specializzazione, le seguenti funzioni:
- nell’ambito della gestione di impresa assiste il management team nelle decisioni strategico-gestionali, a livello di business e a livello di corporate
- si occupa di analizzare come l' impresa genera valore sul mercato e per la proprietà
- coordina le esigenze dell' ambito creativo con quelle dell' ambito prettamente gestionale
- si occupa di gestire i rapporti con i canali di vendita
- si occupa degli aspetti gestionali legati a lancio e sviluppo del prodotto.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
- capacità di applicare metodologie di analisi del settore e del mercato
- capacità di valutare le possibilità di estensione del business
- capacità di identificare le forme distributive e gli approcci di vendita più consoni alla combinazione prodotto/mercato
- capacità di analizzare l' ambito competitivo internazionale
- capacità di organizzare e armonizzare i processi creativi e manageriali.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- aziende del settore tessile-abbigliamento, a diversi livelli della filiera
- aziende o associazioni che offrono consulenze/servizi alle imprese che operano nel sistema moda.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto/Consulente in fashion-trends interno agli uffici stile e prodotto delle aziende di moda

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Analista e interprete delle tendenze e degli stili di vita nella moda.

La figura professionale può svolgere, con livelli di autonomia rapportati all' esperienza e al livello di specializzazione, le seguenti funzioni:
- nell' ambito dell’ideazione dei prodotti moda identifica estetiche, stili emergenti ed elabora report per la previsione strategica di nuove tendenze e scenari nella moda;
- effettua attività di ricerca ideativa per collezioni moda e collabora ad ottimizzare le soluzioni del pool creativo al fine di assicurarne la convertibilità in termini di produzione serializzata;
- partecipa anche con funzioni di coordinamento al team di progetto ed esecutivo di eventi culturali, attività espositive, mostre, sfilate.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
- capacità nel localizzare le tendenze della moda attraverso la convergenza con altri ambiti disciplinari
- familiarità con tecniche di ricerca su archivi, database di immagini, internet e archivi di moda
- capacità di applicare metodologie di indagine di settore
- capacità di tradurre a livello progettuale e operativo idee originali e creative
- capacità organizzative e di gestione dei tempi
- iniziativa personale e auto-imprenditorialità
- capacità di lavorare in team composti da diverse professionalità.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- aziende del settore tessile-abbigliamento.
- aziende di servizi, istituti, società di consulenza e osservatori specializzati in previsione e analisi delle tendenze.


Parere delle parti sociali


ORGANO O SOGGETTO ACCADEMICO CHE EFFETTUA LA CONSULTAZIONE
Corso di Laurea Magistrale in Moda, Scuola in Lettere e Beni Culturali Università di Bologna, Coordinatore del Corso di Studio, Direttore del Dipartimento di riferimento del Corso di studio, Docente del Corso di studio.


ORGANIZZAZIONI CONSULTATE O DIRETTAMENTE O TRAMITE DOCUMENTI E STUDI DI SETTORE
Fuzzi, Gruppo Aeffe, Cna Federmoda, Confindustria-sedi di Rimini, UniRimini.


MODALITA' E CADENZA DI STUDI E CONSULTAZIONI
Una prima consultazione con le parti sociali si è svolta il 4 novembre 2013 per il cambio di ordinamento della Laurea Magistrale in Moda, mediante questionari sottoposti ai rappresentanti delle rispettive imprese.
Una seconda consultazione si è svolta il 24 ottobre 2014 presso la sede del CdL, a Rimini, per sincronizzare le esigenze segnalate l'anno precedente e per proporre un'offerta formativa più in linea con le necessità del sistema socio-economico, ovvero: internazionalizzazione del CdL e relativa erogazione in lingua inglese, nonché inserimento di un congruo numero di insegnamenti a carattere economico.


DOCUMENTAZIONE
Questionari conservati presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali.

Contatti e recapiti utili

Administrative Office

address Via Cattaneo, 17 - 47921 Rimini

monday, wednesday, friday
9.00 - 11.15
tuesday
9.00 - 11.15
14.30 - 15.30
thursday
14.30 - 15.30

Tel 0541.4 34234 / Fax 0541.4 34348
e-mail: campusrn.studenti@unibo.it

Public Relations Office

Information
address Via Cattaneo, 17 - 47921 Rimini

Tel 0541-434234- Fax 0541-424164
email urp.rimini@unibo.it

monday, wednesday, friday
9.00 - 12.30
tuesday
9.00 - 12.30
14.30 - 16.30
thursday
14.30 - 16.30

International Relations and Training

address Via Cattaneo, 17 - 47921 Rimini

Tel. 0541- 434234 - Fax 0541- 434193
e-mail: campusrn.studenti@unibo.it
monday, wednesday, friday
9.00 - 11.15
tuesday
9.00 - 11.15
14.30 - 15.30
thursday
14.30 - 15.30