27928 - LABORATORIO (1) (LM) (G.C)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2016/2017

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo studente sa organizzare e raccogliere informazioni complesse in forma coerente, sa applicare metodologie di analisi critica sulle scienze linguistiche. Sa identificare un problema di ricerca rilevante per la ricerca filologica e sa identificare e usare in modo appropriato le fonti di informazione necessarie per affrontarlo.

Programma/Contenuti

DALL’ALTRA PARTE DEL MARE

Il Mediterraneo, da sempre culla dell'umanità, spazio aperto agli scambi e agli incontri, è divenuto una immensa tomba a causa di una politica disumana, frutto della guerra di esclusione che la Fortezza Europa sta combattendo, in nome dell’egoismo e del razzismo, contro migranti in fuga da guerre e da carestie. Le coste, punto di approdo e di salvezza, oggi respingono "invasioni" indesiderate. Ma anche sulla terraferma, le politiche migratorie europee, come in altri luoghi del mondo, tendono ad erigere muri e ostacoli contro la proclamata necessità di scambi tra individui e culture.

Il titolo allude alla relatività dei punti di vista, e delle posizioni storiche e sociali, che vedono alternativamente i popoli costretti alla partenza o spinti alla accoglienza, consentendo di ripercorrere le rotte e i cammini che, in un passato recente e nel dramma del presente, tra punto di imbarco e miraggio di approdo, disseminano i continenti di dolore e incomprensione, ma anche rinnovano culture e mentalità.

Gli esercizi narrativi del Laboratorio di scrittura interculturale, vogliono perciò rispondere alla necessità di dialogo e di scambio, oltre ogni barriera, e offrirsi come luogo di sperimentazione di nuove comunità, attraverso il recupero di storie, racconti, narrazioni che aiutino a guardare oltre gli stereotipi di questa epopea delle migrazioni, che coinvolge l’intera umanità.

 

Testi/Bibliografia

Strumenti bibliografici e materiali utili agli esercizi di scrittura creativa e a inquadrare i fenomeni dell'interculturalità, verranno indicati durante il lavoro e applicati in classe.

Metodi didattici

Il Laboratorio si articola in 8 incontri, coordinati in qualità  di Tutor, dal noto scrittore Wu Ming 2, seguiti da un intervallo per la rifinitura dei testi scaturiti dal lavoro laboratoriale, e da 2 successivi incontri per la discussione e la messa in comune dei prodotti narrativi.

Gli incontri mirano a una creatività  collettiva, che avvicina identità  autoctone e presenze straniere. Pertanto la scelta dei partecipanti alla classe terrà  conto anche delle culture/lingue di provenienza degli allievi, e dell'uso pieno dell'italiano scritto.

Gli interessati devono formulare richiesta dal 4 GENNAIO al 18 FEBBRAIO 2017 all'indirizzo della segreteria: giulia.molinarolo2@unibo.it (e per conoscenza  al docente: fulvio.pezzarossa@unibo.it), con un breve curriculum, riferito in particolare a precedenti esperienze di scrittura e all'impegno sulla tematica migratoria.  I candidati, nella riunione preliminare che si terrà il 3 FEBBRAIO, ore 15, proporranno temi o documentazione riferiti ai viaggi oltre il mare per raggiungere il mondo nuovo, lontano e sognato.

Gli incontri proseguono dal 24 FEBBRAIO il VENERDI' ORE 15-18, nell'Aula FORTI del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Scopo del Laboratorio è costruire racconti di taglio interculturale, connotati da riconosciuta capacità  espressiva sul piano tematico e della resa scrittoria, che verranno raccolti e pubblicati on line per cura e sul sito di Eks&Tra.

I volumi che raccolgono i testi elaborati negli ultimi anni, sono liberamente accessibili in www.eksetra.net nella Libreria, cliccando sulla copertina, in versione  e-pub e pdf.

Per gli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Italianistica, Culture Letterarie Europee, Scienze Linguistiche della Scuola di Lettere e Beni culturali (o altri studenti che inseriscano il Laboratorio nel loro piano di studi), la frequenza documentata da firma è obbligatoria, e dà  diritto a 6 Cfu, con verbalizzazione della idoneità.

Per gli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Lingua e Cultura italiana per stranieri della Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione, la frequenza verrà considerata come attività alternativa, 66779 – LABORATORI E ALTRE ATTIVITA’ (LM), e dà diritto a 3 cfu, che verranno attestati dal docente.

Il giudizio finale di idoneità  al corso, e il riconoscimento dei relativi crediti, si basa sulla partecipazione attiva agli incontri, e sulla valutazione dell'elaborato scritto.

Strumenti a supporto della didattica

Il Laboratorio di scrittura interculturale, è un progetto in collaborazione fra il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Università di Bologna e l'Associazione Eks&Tra, e si propone di offrire un sapere spendibile per una cittadinanza in trasformazione.

Dopo nozioni generali di narratologia, gli allievi saranno introdotti alle fase della costruzione narrativa, attraverso l'individuazione di assetti strutturali del racconto, modalità stilistiche, risorse espressive confacenti, che permettono di ricavare un oggetto narrativo a partire da un oggetto documentale (inteso come articoli di giornale, fotografie, filmati, testimonianze orali, epistolari, ecc)

Gli incontri mirano a dar vita a comunità conversazionali, a una creatività collettiva, favorendo processi di incontro e contaminazione, attraverso narrazioni che esprimono temi trasversali e problemi vivi nella cronaca del presente. Il Laboratorio si prefigge una collaborazione di voci disposte a confrontarsi, costruendo i possibili percorsi di un futuro meticcio, aprendosi alle voci di chi emigra, avvicinandole e scambiandole con le nostre. La rinuncia ad un esclusivo punto di vista, attiva la capacità di sintonizzarsi sulle logiche dell'altro, favorendo altre chiavi di lettura, altre costruzioni di senso, spingendo ad una intelligente flessibilità immaginativa, nella pratica della intercultura.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Fulvio Pezzarossa